Progetti 2017-03-13T15:18:23+00:00
vivere di naso

PROGETTI

“VIVERE DI NASO TOCCANDO LA VITA” è un progetto nato dall’incontro con alcuni cani non vedenti. La finalità del progetto  è quella di far conoscere alle persone la straordinaria ricchezza emotiva di questi cani e di promuoverne, naturalmente, l’adozione. Candy è stata la prima ad arrivare al Rifugio dalla Sicilia, nel settembre del 2011. I suoi occhi non esistono più , perche a due mesi qualcuno le ha sparato con un fucile da caccia. Candy fa tutto quello che un cane vedente può fare: gioca, corre, litiga ed ama correre nei boschi seguendo la bicicletta. Candy, però, in tutto quello che fa, ci mette il suo profondo amore per la vita. Una vita di suoni, odori e contatti. I cani non vedenti sono capaci di un ascolto più profondo. La relazione che nasce con loro è caratterizzata da una particolare corrispondenza emotiva. Questi cani sono degli straordinari comunicatori e ti contagiano con la loro gioiosa  voglia di vivere. Attualmente il Rifugio ospita, oltre a Candy, anche Nieves, Lulù, Lilli, Luna, un’altra Lulu’ e Mindi, ipo-vedente.

progetto antares

IL PROGETTO ANTARES nasce nel febbraio 2015 e si occupa del recupero comportamentale di cani aggressivi. Il progetto prende il nome  di uno splendido Dogo Argentino di 15 mesi allontanato dalla sua famiglia in seguito a gravi problemi di aggressività. Antares da subito conquistò il nostro cuore e assorbì per lunghi mesi gran parte delle nostre energie psico-fisiche. Il suo viso vestiva a turno le maschere della disperazione, della frustrazione, della rabbia, della rassegnazione. Per giorni interi fu inavvicinabile, chiuso nel suo dolore. La pazienza, il lavoro di rieducazione e la convinzione che esista sempre una chiave di accesso alla mente ed al cuore della gran parte  dei cani mordaci hanno fatto uscire Antares dal tunnel dell’aggressività come unica risposta a situazioni di stress e disagio.

Progetto Lapo

IL PROGETTO LAPO si occupa della cura ed assistenza di cani portatori di handicap. Prende il nome da uno straordinario Rotweiller affetto da una malattia degenerativa del cervelletto. Lapo fu abbandonato in un canile del Nord-Italia ai primi sintomi della sua malattia. Lo incontrammo per caso e lo portammo via con noi. Lapo, nonostante la difficoltà di coordinazione e i tremori che gli rendono difficoltosa la deambulazione, conduce una vita serena insieme a tutti gli altri cani. Adora fare le passeggiate ed essere coccolato.