Più spazio per gli animali

Grazie ad un prestito agevolato, che inizieremo a restituire tra 2 anni*, a dicembre 2020 abbiamo acquistato un terreno di quasi due ettari adiacente a quello già utilizzato dagli animali al rifugio. Vogliamo garantire una qualità di vita ancora migliore agli animali che salviamo:

  • serve uno spazio più adeguato per i cinghiali;
  • servono più box di degenza per gli ungulati investiti;
  • serve un recinto di pre-rilascio per i caprioli più grande rispetto a quello attuale;
  • serve un’area esterna per i ricci;
  • servono due aree grandi e distinte per i daini.

Dovremo anche spostare l’ingresso più indietro, lungo la strada di accesso, illuminarlo con lampade a pannelli solari (portare la corrente elettrica lì avrebbe costi proibitivi) e rifare la cartellonistica, in particolar modo quella che dà istruzioni sulla consegna degli animali selvatici che vengono portati al rifugio.

Ora che il terreno è stato acquistato, deve essere allestito al più presto per poter essere sfruttato! Dobbiamo recintarlo e costruire i ripari per gli animali.

Le spese in dettaglio

Materiale / opera Costo iva inclusa
Rete elettrosaldata zincata per recinzione € 9.755
Pali € 1.709
Fabbro, realizzazione 3 cancelli grandi e posa € 1.575
Cancello ingresso e posa € 1.383
Cartellonistica all’ingresso € 150
Lampioni ad energia solare all’ingresso € 140
Legname, piastrelloni e tettoia per nuovi box di degenza ungulati € 4.885
Legname per copertura area caprioli € 1.109
Materiale per copertura area daini 1 + cancello € 1.169
5 aree esterne per ricci con materiali di riciclo € 515
Tettoia area daini 2 € 1.400
Minuteria € 573
7 capannine riparo per la nuova area cinghiali € 3.600
15 mangiatoie cinghiali € 300
Noleggio scavatore € 1.281
Direzione dei lavori € 2.703
Mano d’opera € 10.797
Pratiche e permessi € 250
Totale € 43.294

abillion

abillion è un’app che permette di recensire piatti vegan ordinati nei ristoranti (anche da asporto) e prodotti vegan acquistati nei negozi. L’obiettivo di abillion è rendere semplice la transizione ad un’alimentazione vegetale, così che sempre meno animali vengano sfruttati ed uccisi. Per ogni recensione con foto che un utente pubblica su abillion, l’app permette di scegliere a chi, tra i partner selezionati, donare $1. Ovviamente il Rifugio Miletta è tra le organizzazioni a cui è possibile devolvere i dollari equivalenti alle donazioni inserite. Non c’è un limite: se pubblichi 100 recensioni, l’app ci dona $100, se pubblichi 1000 recensioni, l’app ci dona $1000.

Cosa aspetti? Scarica l’app ed inizia a recensire!

È importante che le recensioni siano valide! Quindi devono contenere una foto del piatto o del prodotto scattata da te, con il tuo cellulare, a casa tua. Non sono valide le recensioni di prodotti fotografati al supermercato o al negozio che poi non hai effettivamente acquistato. Sono valide però le foto e le recensioni di prodotti che hai acquistato in passato! E anche di piatti fotografati al ristorante che hai ordinato in passato, purché il ristorante sia ancora in attività.

Guarda il video con le istruzioni

Obiettivo: 53.000 recensioni

Recensioni pubblicate 100%

Recensioni valide pubblicate su abillion: 53.000/53.000 (aggiornato ogni settimana)

Il costo complessivo della recinzione, del nuovo box di degenza, dei ripari e dei recinti è di € 43.300, che equivalgono a 53.000 recensioni da pubblicare su abillion, in 6 mesi al massimo, per poi pagare i fornitori.

Potrebbe sembrare un numero inarrivabile ma, se pensiamo che la community italiana di persone che rispettano gli animali è sicuramente di oltre un milione di utenti, i risultati potrebbero essere molto più rosei delle aspettative e permetterci addirittura di acquistare ulteriori terreni per gli animali. Ad ogni modo, se 2.500 persone pubblicassero 20 recensioni, potremmo raggiungere l’obiettivo in pochissimo tempo.

Scarica subito abillion, condividi questa pagina con i tuoi amici ed inizia a recensire!

Gli animali ti ringrazieranno.

Avanzamento lavori

Area cinghiali

In quest’area vivono 14 cinghiali. Cosa manca per il completamento:

  • un secondo cancello di sicurezza, che servirà anche per separare l’area dove viene distribuito il cibo;
  • le capanne che verranno utilizzate come ricovero invernale
  • le mangiatoie.

Area caprioli

In quest’area vivono i cuccioli di capriolo che recuperiamo ogni primavera e ci staranno fino al compimento del primo anno d’età, quando saranno abili ad iniziare la loro vita liberi in Natura. Inoltre è abitata da una capriola molto anziana, che non sopravviverebbe più di qualche giorno se la liberassimo. Nell’area è presente una capanna che serve come riparo dalle intemperie ma anche per contenere gli animali cuccioli, finché devono essere alimentati coi biberon.

Box degenza ungulati

Sei nuovi box di degenza ungulati, di cui due grandi per cervi, che vanno a sostituire i 4 utilizzati in precedenza.

Area daini 1

Un’area dedicata ai daini femmina che vivranno per sempre al rifugio, oltre a una muflona. L’area è completa di una tettoia per riparo dalle intemperie e per tenere il fieno all’asciutto. A breve verranno trasferite qui Holly, Frida, Nike e due daine tripodi.

Area ricci

Un’area dedicata ai ricci in cui abbiamo già costruito 5 strutture: alcune sono destinate ai ricci in salute ma disabili, che non possono tornare in Natura, altre vengono usate come aree di prerilascio, in cui i ricci tornano ad abituarsi al ciclo notte / giorno.

Ogni struttura è chiusa su tutti i lati, incluso pavimento e soffitto e contiene piccole casette piene di paglia che i ricci usano come tana. Durante la notte escono dalle casette e possono mangiare / bere / fare piccoli giretti.

La maggior parte dei materiali con cui sono state realizzate è di riciclo: 5 strutture ricci sono costate poco più di € 500.

Dovremo aggiungerne altre in futuro, di dimensioni maggiori, perché i ricci sono tra gli animali più numerosi che soccorriamo.

Chi è il Rifugio Miletta

Al Rifugio Miletta vivono 200 animali salvati da situazioni di disagio, sofferenza e schiavitù. Al rifugio non sono più “prodotti” che devono ingrassare, morire, essere sezionati oppure devono partorire ed essere munti al fine di produrre un reddito per qualcun altro. Al rifugio gli animali sono individui, liberi di esprimersi, liberi di decidere come impiegare il proprio tempo senza dover rendere conto a nessuno.

Il Rifugio Miletta è anche Centro di Recupero Animali Selvatici per la provincia di Novara. Gli animali selvatici in difficoltà vengono soccorsi sul territorio, curati, riabilitati e reintrodotti in natura. In un anno soccorriamo oltre 1.500 animali selvatici e, nei periodi di punta, oltre i 200 “rifugiati” al rifugio vivono anche centinaia di selvatici.

* nella speranza che tra due anni avremo un numero di sostenitori sufficiente a sostenere tutte le spese.