Vieni a conoscere i nostri ospiti e poi fermiamoci insieme per un bicchiere di vin brulé e un cestino di castagne!

Con l’arrivo dell’autunno finalmente le temperature si abbassano (forse…) ed inizia il periodo delle castagne! Come ogni anno, vogliamo condividere con voi un pomeriggio in cui, dopo aver conosciuto ed interagito con gli animali che vivono al rifugio, scambiamo ancora quattro chiacchiere insieme con delle ottime castagne e vin brulé (o cioccolata calda*) che prepareranno per noi gli Chefs Vegabbondi!

L’appuntamento è domenica 3 novembre alle 15 per l’inizio della visita, la castagnata sarà a seguire.

La donazione richiesta per partecipare è di € 10 per adulti e bimbi/ ragazzi. Verrà versata al rifugio, non serve anticiparla. Il ricavato ovviamente sarà utilizzato per sostenere le ingenti spese di cibo e medicinali per tutti gli animali salvati dal rifugio. Se vuoi solamente visitare il rifugio e non partecipare all’evento, per cortesia prenota per una visita “normale” lasciando così spazio a chi vuole partecipare alla castagnata.

La prenotazione è obbligatoria, massimo 100 posti disponibili.

* ovviamente senza ingredienti di origine animale… non avrebbe senso salvare alcuni animali dallo sfruttamento per poi consumarne altri 😉

Ricordiamo che il Rifugio Miletta non è uno zoo, non è una fattoria didattica, ma un luogo in cui conoscere animali che vivono in stato di semi libertà, animali le cui specie sono sono estremamente sfruttate dalla società contemporanea e il cui sfruttamento è moralmente accettato. Ogni ospite del Rifugio Miletta è un individuo con un nome, un carattere, un passato da dimenticare ed un futuro da costruire.

Informazioni importanti - Leggere con attenzione

  • Per questioni organizzative la prenotazione è obbligatoria. Dobbiamo essere in grado di contattarvi in caso di annullamento per mal tempo e dobbiamo sapere quanto cibo e bevande acquistare per non sprecare nulla
  • In caso di mal tempo l’evento verrà annullato. Per avvisarvi tempestivamente vi chiediamo di includere anche il vostro indirizzo email, assicurandovi che sia corretto, che la casella non sia piena e funzionante
  • Non è possibile portare cani o altri animali. Per cortesia non lasciateli neppure in auto per la durata dell’evento… il parcheggio non è in ombra!
  • Suggeriamo vestiti comodi  e adatti a ricevere il benvenuto fangoso di Margherita, Susie e Lino, alcuni dei nostri ospiti sono particolarmente affettuosi 🙂
  • Altri invece gradiscono un po’ di solitudine e chiediamo sempre ai visitatori di rispettare le volontà degli animali che qui vivono liberi da sfruttamento
  • Dopo periodi di pioggia sono fortemente consigliate calzature adatte a camminare anche su terreni fangosi. Stivali di gomma? Sì, meglio 🙂
  • È importante non staccarsi mai dal gruppo di visitatori. Non ci sono animali pericolosi, ma è obbligatorio essere sempre sotto la supervisione dei volontari
  • La visita è adatta anche ai bimbi, tuttavia il percorso non è accessibile ai passeggini. I bimbi più piccoli, non in grado di camminare, devono essere tenuti in braccio dai genitori. I bimbi un po’ più grandi devono essere sempre e comunque controllati dai genitori
  • È vietato dare cibo direttamente agli animali. Nel caso abbiate concordato una donazione di pappe o verdura o frutta, va gentilmente consegnata ai volontari prima della visita
  • Nella zona dell’apericena prevederemo un posacenere per i fumatori. Per cortesia non lasciate mozziconi in giro!
  • La visita inizierà alle 15 e la castagnata sarà a seguire

Prenota la visita + castagnata di domenica 3 novembre!

I campi con * sono obbligatori

Riceverai un'email automatica che ti confermerà la prenotazione. In caso di esigenze particolari, successivamente potrebbe contattarti anche un volontario che si occupa delle visite.









Attenzione, siamo attrezzati per le intolleranze ma non per le allergie!

La visita

Crediamo fortemente che ogni essere vivente debba condurre la sua esistenza in libertà e nel rispetto dei diritti fondamentali. Gli ospiti del Rifugio, infatti, non vivono in recinti, canili o gattili, ma condividono armoniosamente gli spazi interni ed esterni. Gli animali, non solo gli esseri umani, sono soggetti di diritti che devono essere rispettati e, per questo, ci impegniamo a combattere qualsiasi forma di sfruttamento e maltrattamento. Gli esseri umani, nel loro lungo percorso evolutivo, hanno perso, rinnegandola, la loro dimensione animale, smarrendo definitivamente il contatto con la natura e la loro identità originale. Per questo motivo, ci rivolgiamo con particolare attenzione ai bambini, ancora liberi da molti pregiudizi, coinvolgendoli in un percorso che mostri loro gli animali sotto l’aspetto delle singole individualità. La capra, ad esempio, non è semplicemente una capra ma è quella capra, con un nome, una propria personalità, una vita emotiva. In altre parole, è un individuo che gioisce e patisce ed è capace di coltivare relazioni specifiche. Il nostro impegno, oltre all’accoglienza e alla tutela degli animali in difficoltà, si concentra sull’obiettivo di far riscoprire ai bambini una relazione diretta, senza i filtri, con individui animali dotati di caratteri e personalità ben distinte. Questo incontro aiuterà i piccoli umani non solo a rispettare chi- appartenente a qualsiasi specie- è diverso da loro e a comprendere come le differenze possano valorizzare le loro esistenze ma anche a vivere questa relazione nel modo più ricco e completo.