Adotta un riccio (a distanza)!

I ricci salvati dal Centro di Recupero Fauna Selvatica Rifugio Miletta hanno bisogno del tuo aiuto per superare l’inverno 2018 / 2019!

Il mantenimento di un riccio costa al rifugio circa € 22 al mese (oltre tempo fondamentale e gratuito che i volontari regalano all’associazione). I ricci passano al rifugio mediamente 6 mesi, il costo di mantenimento di un riccio è quindi di circa € 132.

Attualmente al Rifugio Miletta ospitiamo 21 ricci, la cifra necessaria al loro mantenimento è € 2772.

Totale donazioni promesse: € 2.205,79 (€ 2.108,79 effettivamente ricevuti)

Traguardo

Donazioni effettive 76%
Donazioni promesse 79%

Ricci cuccioli

A causa del caldo prolungato, molte mamme riccio partoriscono una seconda cucciolata ad inizio autunno e la maggior parte dei ricci nati così tardi non fa in tempo ad acquisire un peso adeguato per andare in letargo e passare l’inverno in tranquillità.

Ricci feriti

Inoltre, come CRAS, accogliamo, curiamo e reintroduciamo in natura (se possibile) anche ricci investiti, predati, feriti o con danni neurologici.

Aiuta i ricci adottandone uno a distanza! Scegli il riccio dalla gallery qui sotto; mantenendolo completamente per il periodo che passerà al rifugio, potrai dargli il nome, riceverai il certificato di adozione ed una t-shirt “Amici per le spine” (oppure un calendario). Se l’impegno è troppo oneroso (immagina per il Rifugio!) e non trovi un gruppo di amici con cui condividere l’adozione, puoi comunque aiutare i ricci salvati con una donazione minore.

T-Shirt "Amici per le spine"

Ad oggi abbiamo fotografato 15 ricci, appena possibile fotograferemo anche gli altri 🙂
Quelle qui sopra sono le foto dei ricci non ancora adottati a distanza; in fondo alla pagina ci sono le foto dei ricci adottati con i loro nomi.

 

Sostieni i ricci che passeranno l'inverno al Rifugio Miletta!

I tuoi dati

Sostieni il riccio

Gadget preferito

Indirizzo spedizione

Metodo donazione

Se l'indirizzo email di PayPal da cui riceveremo la donazione è diverso da quello che hai specificato sopra, inserisci l'indirizzo email di PayPal... altrimenti non riusciremo a risalire alla tua donazione per il sostenamento dei ricci! NON INSERIRE PASSWORD, ovviamente. Troverai il link per la donazione con PayPal nella pagina successiva.


 

Ricci adottati e donazioni ricevute

Ecco i ricci adottati da persone di buon cuore ♥

Donatore Data Metodo donazione Stato donazione Tipologia Importo
D. M. 29/11/2018 Bonifico Ricevuta Adozione a distanza € 132,00
L. M. 30/11/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 4,48
D. R. 30/11/2018 Bonifico Ricevuta Adozione a distanza € 132,00
M. O. 03/12/2018 PayPal Promessa di donazione Contributo € 25
C. B. 03/12/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 47,95
T. C. 03/12/2018 PayPal Promessa di donazione Contributo € 22,00
A. G. 03/12/2018 PayPal Ricevuta Adozione a distanza € 127,16
K. R. 03/12/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 96,25
N. V. 03/12/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 14,14
M. S. 04/12/2018 PayPal Ricevuta Adozione a distanza € 127,16
P. C. 04/12/2018 Bonifico Ricevuta Adozione a distanza € 132,00
M. D. 04/12/2018 PayPal Ricevuta Adozione a distanza € 127,16
M. L. 04/12/2018 Bonifico Ricevuta Contributo € 22
R. P. 04/12/2018 Bonifico Ricevuta Adozione a distanza € 132,00
R. C. 04/12/2018 Bonifico Ricevuta Adozione a distanza € 144,55
R. L. 04/12/2018 PayPal Promessa di donazione Contributo € 50,00
L. G. 05/12/2018 PayPal Ricevuta Adozione a distanza € 127,16
F. M. 05/12/2018 Bonifico Ricevuta Contributo € 44,00
M. Z. 05/12/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 9,31
M. O. 05/12/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 20,90
C. Z. 05/12/2018 PayPal Ricevuta Adozione a distanza € 125,23
R. V. 06/12/2018 PayPal Ricevuta Adozione a distanza € 127,16
I. B. 06/12/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 0,62
M. T. 07/12/2018 PayPal Ricevuta Adozione a distanza € 134,89
I. G. 07/12/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 96,25
F. L. 07/12/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 9,31
I. M. 08/12/2018 PayPal Ricevuta Contributo € 47,95
A. T. 09/12/2018 PayPal Ricevuta Adozione a distanza € 127,16
Totale donazioni promesse € 2.205,79
Totale effettivamente ricevute € 2.108,79

L’aggiornamento non è in tempo reale ma avviene una o più volte al giorno. Le donazioni pervenute attraverso PayPal sono al netto delle commissioni.

 

Domande Frequenti

Posso adottare un riccio e portarlo a casa mia?

No! I privati cittadini non possono detenere animali selvatici, salvo alcuni casi particolari (in cui è la Provincia ad autorizzare esplicitamente il cittadino con un documento scritto). Se però uno o più ricci vivono nel tuo giardino, li puoi lasciare tranquilli ed eventualmente aiutarli fornendo loro un po’ di cibo.

Quando devo prestare soccorso ad un riccio?

Devi prestare soccorso ad un riccio se:

  1. ha evidenti ferite
  2. è ricoperto di mosche
  3. lo trovi a vagabondare in pieno giorno e sembra spaesato
  4. nel periodo autunnale / invernale pesa meno di 650gr, perché non sarà in grado di superare il letargo indenne

Il mio cane cerca di mangiare i ricci che ci sono in giardino

Se non puoi mettere in sicurezza l’area in cui vivono i ricci evitando che il tuo cane vi abbia accesso, chiama il Cras attivo nella provincia in cui vivi ed attendi istruzioni.

Come posso dare del cibo ai ricci che vivono nel mio giardino?

Se non sono feriti, se la potrebbero cavare. Tuttavia li puoi aiutare fornendo loro delle crocchette per gatti, messe in modo che altri animali (selvatici o domestici) non vi abbiano accesso. Ad esempio coprendo la ciotolina una scatola da scarpe in cui ricavi un’apertura grande giusto per far passare i ricci.

I cuccioli di riccio bevono latte?

ATTENZIONE. I ricci sono mammiferi e di conseguenza i neonati bevono il latte della loro mamma. Nel caso in cui la mamma sia dispersa, ai cuccioli non va assolutamente dato il latte vaccino! Li fa morire in poche ore. In caso di emergenza può essere somministrato latte di capra, ma solo per un periodo limitato perché non ha i nutrienti adeguati. Al Rifugio Miletta i ricci neonati vengono alimentati ogni 3 ore con latte in polvere “Esbilac”, fino allo svezzamento.

Ma se siete un CRAS autorizzato, non dovreste essere pagati dallo stato?

Il Rifugio Miletta è un’associazione di volontariato, tutti i volontari… sono volontari 🙂 La convenzione con la Provincia di Novara prevede un rimborso spese di € 7.500 per il soccorso, cura e reintroduzione in natura di tutti i selvatici in difficoltà nella provincia nel 2018. Ogni anno salviamo molte centinaia di animali selvatici… capisci bene che con quella cifra a mala pena rientriamo dei costi del carburante 😉

Posso visitare il Rifugio Miletta?

Sì, il Rifugio Miletta si può visitare in date specifiche, quando riusciamo ad essere abbastanza volontari per tenere una visita guidata e contemporaneamente poter effettuare un soccorso se capitasse un’emergenza. Le date delle visite si trovano negli eventi della nostra pagina Facebook. Le visite sono gratuite (non siamo uno zoo) ma la prenotazione è obbligatoria perché, in caso le previsioni del tempo prevedano pioggia, il giorno prima contattiamo tutti i visitatori per comunicare l’annullamento della visita (risparmiando così un viaggio a vuoto).
Durante la visita, ribadiamo guidata e non libera, si potrà interagire con gli animali “rifugiati” che vivono al rifugio, non con gli animali selvatici che prevediamo di rilasciare in natura.

 

Conosci il Rifugio Miletta?

Al Rifugio Miletta trovano libertà e una vita serena molti animali, che convivono tra loro in pace ed armonia.

Tutti provenienti da situazioni di disagio, sofferenza e schiavitù, con noi hanno riacquisito dignità e fiducia, uno spazio nel mondo di loro diritto, in cui potersi esprimere secondo natura e la propria individualità, interagendo con altri esseri viventi in piena libertà.

Ad insegnarci a vivere in una convivenza pacifica e non violenta ci sono Asini, Pony, Mucche, Capre, Pecore, Conigli, Maiali, Cinghiali, Pappagalli, Cani e Gatti. Il Rifugio Miletta è nato con un duplice intento: liberare gli animali non umani da qualsiasi forma di sfruttamento e schiavitù ed inventarsi un luogo dove le vittime liberate potessero riappropriarsi della loro libertà.

Il Rifugio Miletta è un progetto di vita in fieri dove, giorno dopo giorno, impariamo dai nostri compagni di vita forme nuove di coabitazione non violente, dove ogni singolo animale, umano e non , è protagonista della propria storia; dove l’individualità singola interagisce con una coralità di voci creando un insieme variopinto di corpi animati da un’unica volontà: la volontà di vivere liberi e felici. Gli attori di questo progetto, nella loro quotidianità, svolgono l’importante funzione di ambasciatori di un modello di relazione paritaria e non gerarchica, una relazione non condizionata da una visione antropocentrica propria di un sistema specista, una relazione fondata sull’empatia.

Le persone che visitano il Rifugio incontrano una molteplicità di persone animali che comunicano tutto il loro vissuto, ma soprattutto che ribadiscono il diritto e la volontà di essere libere e felici.